News dalla Coordinatrice

A.E. 2011-2012, Aprile

Come sempre cerchiamo di riassumere le iniziative e le attività del mese appena trascorso.
In Aprile i bambini hanno partecipato a due momenti importanti:la preparazione della festa di primavera e cioè la S.Pasqua e le Meagapempiadi.
Due momenti diversi e con obiettivi didattico-pedagogici altrettanto diversi.

Nel primo caso i bambini sono stati invitati a cogliere l’importanza delle tradizioni culturali del paese in cui vivono, e quindi la preparazione dei piccoli pensieri da consegnare ai genitori ma anche le attività svolte riguardo i simboli tipici della festività: le uova, i coniglietti, la colomba o l’agnellino, e le immancabili canzoncine.
Il culto per il donare così come il riguardo per le festività sono alla base della filosofia educativa dell’asilo: preparare qualcosa da offrire è un gesto che richiama all’amore per le persone per noi importanti, le tiene vive nella nostra memoria affettiva, testimonia la loro presenza anche quando non è possibile stare insieme.
Così è l’attenzione per le feste sia religiose che laiche,che noi festeggiamo sempre , per insegnare ai nostri bambini il valore del rispetto delle tradizioni: esse sono la spina dorsale di un popolo, ne favoriscono il senso di coesione e di identità attraverso la ritualità che le contradistinguono, ed inoltre in sé la parola tradizione significa proprio “dare qualcosa a qualcuno”.

Nel secondo caso il gioco finalizzato è parte del percorso che i bambini stanno compiendo quest’anno, cioè un’educazione all’ascolto, al rispetto delle regole e dei turni, un’attenzione ,alle attività svolte, più attiva e quindi proficua per lo sviluppo delle relative capacità cognitive.
I bambini si sono impegnati e divertiti, la premiazione, le medaglie, il medagliere hanno accompagnato un’intera settimana di giochi e divertimento, le educatrici hanno proposto e stimolato ogni sezione secondo le possibilità di ciascuno, e tutti hanno potuto ricevere il premio da portare a casa con grande gioia dei genitori.
L’obiettivo di attenzione e una maggiore concentrazione sulle attività, il rispetto dei turni, e la capacità di aderire ad un progetto così audace è stato risolto con competenza da bambini che sebbene piccoli sono in grado di giocare serenamente e accettare anche la “vittoria” di un altro bimbo senza sentirsi esclusi o sviliti.
Il medagliere preparato per tutti i bambini ha permesso infatti ad ognuno di loro di essere valorizzato e partecipe a tutto il percorso.

Il mese si è concluso con il ponte di Primavera, un po’ di casa e famiglia per tutti, per tornare poi in asilo contenti ed incuriositi per tutto ciò che Maggio ci regalerà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.