News dalla Rete

Botta e risposta fra Ministro Sacconi e Unicef

images-4.jpg”Le celebrazioni del 20 Novembre sono un’occasione importante sotto il profilo morale e politico.

E’ necessario, quando si parla di bambini, superare ogni forma di retorica e garantire che la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza orienti in modo coerente le scelte concrete delle Istituzioni e di tutti coloro che operano a favore dell’infanzia”.

Lo dichiara Vincenzo Spadafore, presidente di Unicef Italia.

”Apprezziamo – prosegue – il richiamo del Presidente della Camera Gianfranco Fini per una riflessione condivisa sul concetto di cittadinanza nel XXI secolo. E’ fondamentale ripensare a un modello di convivenza adatta al nostro Paese per il quale siamo favorevoli alla concessione della cittadinanza italiana per tutti quei bambini che si stanno integrando nella nostra societa”’.

E avverte: ”Permane l’urgenza di approvare un Piano nazionale dell’infanzia, che manca nel nostro Paese dal 2004 e che sia dotato anche delle risorse finanziarie adeguate.

Abbiamo accolto con piacere l’approvazione del Disegno di Legge proposto dal Ministro Carfagna sull’istituzione del Garante nazionale per l’infanzia. Ci riserviamo di verificarne con precisione i contenuti e auspichiamo sin d’ora che possa essere individuata una figura di alto profilo indipendente ed autonoma.

E’ importante anche ricordare che la Convenzione del 1989 e’ davvero per tutti i bambini del mondo. Pertanto l’impegno del nostro Paese a livello internazionale deve continuare a essere prioritario. A tal proposito ci preoccupano enormemente i tagli previsti alla cooperazione italiana, che porterebbero a un terzo i fondi disponibili nel 2009 rispetto all’anno in corso. La crisi economica del nostro Paese non puo’ essere pagata dai bambini.

L’impegno deve essere costante e concreto e sono certo che in modo particolare con la Presidente Mussolini e la Commissione parlamentare per l’infanzia potra’ continuare uno stretto rapporto di collaborazione per l’esclusivo benessere di tutti i bambini”.

Risponde all’invito di Unicef Italia il Ministro Sacconi: “Una priorita’ del Governo, ma anche un tema che presenta ancora sfide importanti. Per questo sara’ elaborato un Piano nazionale d’azione per l’infanzia e l’adolescenza”.

Lo ha assicurato il ministro del Welfare nel suo intervento a Roma alla celebrazione della Giornata nazionale per l’infanzia e l’adolescenza alla Camera. ”Negli ultimi anni, l’Italia – ha detto il ministro – ha assunto impegni rilevanti a favore dei bambini. Ma le sfide sono ancora molte, percio’ nostro compito deve essere quello di sostenere la crescita dei minori, a partire dalla famiglia, fino alla scuola e al mondo associativo”. Senza sottovalutare i particolari problemi e le difficolta’ legate ai bambini immigrati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.