News dalla Rete

La Toscana prima per bimbi accolti nei Nidi

images1.jpegLa Toscana conquista il primo posto in classifica nelle regioni con il più alto tasso di accoglienza dei bambini da zero e tre anni negli asili nido.

Si registra così il sorpasso sull´Emilia Romagna sempre molto attiva nel curare i numeri e la qualità dei servizi all´infanzia. La graduatoria è stata pubblicata ieri sulle pagine del «Sole 24 ore». Nella nuova hit, la Toscana tocca quota 29,8 per cento, seconda l´Emilia Romagna (con il 27 per cento), a distanza l´Umbria (con il 21,8 per cento) e il Piemonte (con il 20,19 per cento). Va detto che la media italiana dell´accoglienza è del 13,8 per cento e che ci sono aree della penisola in cui si tocca a mala pena il due per cento.

Soddisfatto del successo l´assessore all´istruzione Gianfranco Simoncini che sottolinea i grossi investimenti della Toscana nella prima infanzia: «Basti pensare che nel 2004 il tasso di accoglienza era del 26,7 per cento e i posti 22.291. Oggi siamo al 29,8 con 25.673 posti». Nel corso del 2008 la Regione ha messo in cantiere interventi per oltre 27 milioni di euro, di cui 17 milioni per la gestione, 6,7 milioni per investimenti e 3,7 per i voucher, cioè gli assegni dati alle famiglie che pur avendo diritto non riuscivano a trovare posto al nido. In questi giorni poi la Toscana ha finanziato per un milione di euro i progetti presentati da otto piccoli comuni toscani: Castiglione d´Orcia, Rio nell´Elba, Sambuca Pistoiese, Marliana, Montieri, Scansano, Cutigliano, San Giovanni d´Asso e Bagnone.

«Contiamo – prosegue l´assessore Gianfranco Simoncini – di dare una risposta, in tempi brevi, a circa 120 bambini. Nel 2008 sono già stati finanziati quattro progetti per realizzare tre nuovi asili e un centro gioco educativo oltre all´ampliamento di un nido esistente. Investire nei piccoli centri con i servizi per l´infanzia significa dare un aiuto concreto ad evitare l´esodo della popolazione.

(11 Marzo 2009)

Un pensiero su “La Toscana prima per bimbi accolti nei Nidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.