News dalla Rete

Ricerca choc: piccole quantità arsenico in alimenti per bambini.

Piccole quantità di arsenico e altre sostanze tossiche che si trovano nel terreno finiscono negli ingredienti usati in famosissimi, tra mamme e papà, alimenti per bambini, tra cui Hipp e Holle. Lo rivela una ricerca di ricercatori svedesi.

Mentre i produttori negano che si tratti di livelli tali da rappresentare un rischio per la salute, attivisti e scienziati chiedono di eliminare le pericolose sostanze chimiche dai prodotti consumati da milioni di neonati, scrive il Mail on line.

Gli esperti dell’Istituto Karolinska di Stoccolma hanno preso in esame alcuni marchi molto diffusi nel settore, come Organix, Hipp, Nestlé e Holle, e hanno poi scritto sul Journal of Food Chemistry che “in modo preoccupante, questi cibi possono introdurre grandi quantità di elementi tossici come arsenico, cadmio, piombo e uranio, provenienti in particolare da materie grezze”. Questi elementi – secondo i ricercatori – vanno tenuti a un livello assolutamente minimo nei prodotti alimentari destinati ai bambini: “Particolarmente allarmante l’alta concentrazione di arsenico nei cibi a base di riso”, hanno denunciato.

Tra i prodotti che contengono queste sostanze nocive ci sono la “pappa di riso” dell’azienda svizzera Holle, la crema di riso dell’inglese Organix (“First Organic Whole Grain Baby Rice”) e la pappa per la colazione al gusto di banana e pesca della tedesca Hipp.

Karin Ljung, che ha coordinato lo studio, ha confermato che nessuna sostanza chimica supera i limiti consentiti, ma che bisogna rivedere questi livelli per garantire una crescita sicura dei più piccoli. La Hipp ha replicato che i livelli di arsenio e cadmio, nel prodotto segnalato, sono appunto conformi ai limiti consentiti.

(17 Aprile 2011)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.