News dalla Rete

Luzzati in mostra con il suo Pulcinella

“Sognare, ecco: il mio amico Pulcinella passa quasi tutto il tempo a sognare oppure a scappare da chi non gli permette di sognare: sua moglie, i carabinieri o alcuni personaggi soprannaturali come la morte o il diavolo.

E cosa sogna Pulcinella? Teatri lussuosi dove sarà il gran protagonista, sogna ballerine e pagliacci, sogna di volare sulla luna, di passare le notti in un fantastico luna-park e sogna di poter riposare sempre nel suo letto sul tetto della casetta in riva al mare.”

Questa l’idea di Pulcinella che Emanuele Luzzati esprime nel 2001 e alla quale la Casa dei Teatri si ispira mettendo in mostra quel suo particolare tipo di Pulcinella; quello che fa dire al giornalista e storico del teatro Nicola Fano “l’unico Pulcinella non diabolico che si conosca è quello di Emanuele Luzzati”.

Luzzati, infatti, modifica Pulcinella sottraendolo al cliché tradizionale di maschera furba e trasformando la sua vitalità in un gioco strettamente legato alla musica. Ne scaturisce un mondo magnifico e sconosciuto, qui raccontato attraverso 80 pezzi – dipinti, disegni, incisioni, sagome, sculture e oggetti originali – provenienti dalle collezioni private di Giorgio Ursini Uršič e Nicola Fano (in mostra fino all’8 marzo 2011). Tra le opere originali di Luzzati, sono esposte tre sagome in legno di Pulcinella, a grandezza quasi naturale (circa 1.50 m) – due appoggiate a terra ed una che vola -, un modellino per uno spettacolo, due piccole sculture in legno che rappresentano Pulcinella Pescatore e Pulcinella burattinaio, alcuni Pulcinella in stoffa. A richiesta sono visionabili dei materiali video con animazioni realizzate da Luzzati.

Durante le vacanze scolastiche natalizie, per i bambini dai 6 ai 12 anni, si tiene un laboratorio artistico manuale gratuito in cui Danièle Sulewic, collaboratrice per anni di Luzzati, utilizza carta, cartoncini, collages e stoffe varie per reinventare, travestire, animare e raccontare i mille volti di Pulcinella.

Sabato 12 Febbraio alle 11, si approfondisce il tema nella Tavola rotonda “I Pulcinella del Novecento”, mentre il 6 marzo Fausta Manno con la Compagnia degli Accettella presenta lo spettacolo di Luzzati “Pulcinella e il pesce d’argento”.

Emanuele Luzzati (Genova, 1921-2007), pittore, illustratore, scultore e scenografo, è stato uno dei protagonisti del teatro italiano del secondo Novecento. Ha riempito il mondo scenico di sogni, fantasmi, pupazzi, figure mitiche e leggiadre. Nel 1960 ha fondato, con Franco Enriquez, Valeria Moriconi e Glauco Mauri, la Compagnia dei Quattro; nel 1975 ha creato il Teatro della Tosse con Aldo Trionfo e Tonino Conte. Con Giulio Gianini ha disegnato magnifici film animati (Il flauto magico, La gazza ladra, Pulcinella che ha avuto la nomination agli Oscar del 1974); ha disegnato i titoli di testa dell’Armata Brancaleone (1966) di Mario Monicelli; ha esposto alla Biennale Arte (1972); ha popolato di tarocchi il palcoscenico sul quale Fabrizio De Andrè è tornato a esibirsi in pubblico (1991). Nel porto antico di Genova, un museo a lui intitolato ne celebra l’arte e la memoria.

La mostra i Pulcinella di Luzzati, a cura di Giorgio Ursini Uršič, è promossa da Roma Capitale Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione, Biblioteche di Roma.

I Pulcinella di Luzzati
16 novembre – 8 marzo 2011
Casa dei Teatri (Villa Doria Pamphilj – Villino Corsini)
Largo 3 giugno 1849 angolo via di San Pancrazio – ingresso Arco dei Quattro Venti
Martedi/domenica dalle 10 alle 17
chiusure natalizie 8, 25, 26 dicembre e 1 gennaio 2011
Ingresso libero

Informazioni 060608 – 0645460693, www.casadeiteatri.culturaroma.it e www.bibliotechediroma.it

(6 Dicembre 2010)

Un pensiero su “Luzzati in mostra con il suo Pulcinella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.